Biografia

Sarà Davide Van De Sfroos lo special guest italiano della sedicesima edizione del Light of Day, evento benefico patrocinato da Bruce Springsteen che farà tappa gioedì 10 dicembre al Folk Club di Torino e venerdì 11 dicembre a Cantù (Co) presso il club All’una&35circa. Davide Van De Sfroos ha sempre palesato il suo amore vero il rock e il songwriting americano e il Light of Day sarà una straordinaria occasione di incontro, come lo era stato un anno fa per Vinicio Capossela. Riscopriremo un Davide Van De Sfroos in versione folk, con la sua chitarra, seduto di fianco agli altri songwriter americani nel format storico del Light of Day, con tutti i musicisti contemporaneamente sul palco a intrecciare storie e canzoni catapultando gli spettatori nelle atmosfere magiche del Greenwich Village degli anni sessanta.

La line up di quest’anno lascia immaginare bellissime sorprese e collaborazioni, perché oltre ai cantautori sul palco ci saranno il leggendario batterista di Bruce Springsteen e della E Street Band Vini “Mad Dog” Lopez e i sassofonisti Jake Clemons (in pianta stabile nella E Street Band dopo la scomparsa di suo zio Calrence) e Ed Manion (Seeger Sessions, Southside Johnny). A completare il cast ci sarà l’infaticabile rocker del New Jersey Joe D’Urso, cuore e anima del Light of Day.

Il Light of Day è un evento benefico cominciato 16 anni fa per volontà di Bob Benjamin, storico promoter del New Jersey, affetto dal morbo di Parkinson. Nel 2000 fu organizzato un unico concerto nel club leggendario Stone Poney di Asbury Park; anno dopo anno l’iniziativa è cresciuta fino a diventare un festival itinerante che tocca diversi paesi del mondo con l’obiettivo di trovare fondi per la ricerca contro il morbo di Parkinson. Hanno aderito e partecipato a questo progetto molti personaggi famosi, tra i quali l’attore Michael J Fox e Bruce Springsteen, che ha anche scritto la canzone da cui prende il nome il festival, Lucinda Williams, Jackob Dylan, Willie Nile, Jimmy LaFave, Alejandro Escovedo, Garland Jeffreys, Goo Goo Dolls, Jesse Malin, Southside Johnny e moltissimi altri.

Dopo le tappe italiane (10/12 Torino, 11/12 Figino Serenza, 12/12 Trieste, 13/12 Lugo, 14/2 Roma), il Light of Day proseguirà in diverse città d’Europa, Canada e USA, prima della consueta maratona di chiusura che si terrà, come ogni anno, a Asbury Park con la straordinaria presenza di Bruce Springsteen, primo sostenitore e promotore di questa lodevole iniziativa.

Tutto l’incasso della manifestazione sarà devoluto interamente alla Light of Day Foundation e alla Limpe (Lega Italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson, le Sindromi Extrapiramidali e le Demenze). 

PRENOTAZIONI X TORINO: www.folkclub.it

PRENOTAZIONI X CANTU': lightofdaylombardia@gmail.com 

Web site

www.lightofday.org